Cpu

Recensione AMD Ryzen 7 2700X: prestazioni potenti, prezzo accessibile

Vedi Offerta su amazon.it Il nostro prezzo di valutazione quando rivisto 282 inc. I.V.A.

Prestazioni eccezionali, basse temperature e un prezzo eccellente: l'ultimo Ryzen di fascia alta è una CPU octa-core superlativa



Annuncio pubblicitario

È un evento troppo raro che il lancio di un prodotto scuoti davvero la scena hardware del PC; generalmente, fintanto che un nuovo componente è più forte, più veloce o più elegante di qualsiasi cosa sostituisca, è sufficiente.

Il lancio nel 2017 dei processori Ryzen di AMD, d'altro canto, ha cambiato radicalmente le cose. Dopo anni e anni di tentativi di mettersi al passo con una Intel dominante (anche se sempre più compiacente), AMD aveva finalmente una gamma di CPU in grado di competere nella fascia alta e media - Intel ha persino preso in prestito l'alto numero di core Ryzen / l'approccio a bassa velocità di clock per la sua gamma Coffee Lake di ottava generazione.

Vedi Offerta su amazon.it



Vedi correlati Miglior CPU 2019: I migliori Intel e AMD processori a partire da da € 89 Recensione AMD Ryzen: AMD Ryzen 7 1800X compete con Intel Core i7-6950X da da € 1.600

A dire il vero, i chip Ryzen di seconda generazione appena rilasciati sono tornati a uno stile di aggiornamento più iterativo, piuttosto che essere completamente reinventati due anni di seguito. Questa nuova gamma non sostituisce completamente la prima generazione, che conta una dozzina di chip nelle famiglie premium Ryzen 7, Ryzen 5 di fascia media e Ryzen 3 economiche: per cominciare, c'è solo l'ottica Ryzen 7 2700X e 2700, il hexa-core Ryzen 5 2600X e 2600 e il quad-core Ryzen 5 2400GE e Ryzen 2 2200GE.

Recensione AMD Ryzen 7 2700X: pusher Zen

Questo rende Ryzen 7 2700X l'ultimo processore di punta di AMD e porta quindi con la serie completa di aggiornamenti di AMD. Mentre l'architettura Zen + sottostante è ancora in atto, il processo di produzione è passato da 14nm a un ancora più efficiente - in teoria - 12nm, mentre le velocità di clock sono state aumentate fino a 3,7 GHz base e 4,3 GHz boost clock (sebbene quest'ultimo sia misurato in modo leggermente diverso rispetto alle precedenti chips Ryzen, come vedremo presto).

Vedi Offerta su amazon.it

LEGGI SUCCESSIVO: Le migliori CPU

C'è anche un nuovo chipset della scheda madre, X470, anche se l'unico notevole progresso qui è la funzione StoreMI; questo può essere usato per raggruppare un SSD e un disco rigido per agire come un singolo disco, combinando la velocità di archiviazione a stato solido con la capacità di un HDD meccanico. La buona notizia per gli attuali proprietari Ryzen è che tutti i nuovi chip - incluso il Ryzen 7 2700X - utilizzano la presa AM4 e sono quindi retrocompatibili con i chipset di prima generazione come X370 e B350.



Recensione AMD Ryzen 7 2700X: Home sulla gamma

Parte del motivo per cui la velocità del boost clock sembra così alta (il predecessore di questo chip, il Ryzen 7 1700X, è arrivato alla base 3,4 GHz e 3,8 GHz) è semplicemente che AMD ora elenca le velocità di boost Ryzen comprensive dei loro guadagni massimi da Precision Boost e Extended Frequency Range (XFR) - che sono tornati e aggiornati per la seconda generazione. Precision Boost, per cominciare, aumenta ancora in modo dinamico la velocità di clock principale quando c'è spazio per la testa termica e di tensione per farlo, ma non impone più una velocità di clock inferiore sui singoli core quando due o più sono in uso. Senza questo guinzaglio, Ryzen 7 2700X potrebbe potenzialmente fare ancora meglio nei carichi di lavoro multithread.

Il nuovo XFR è simile a Precision Boost in quanto può regolare la velocità di clock di passi di 25 MHz, fino a un massimo di 100 MHz; è solo diventato un po 'meglio nel rispondere a diversi tipi di CPU cooler. In altre parole, hai maggiori probabilità di vedere grandi aumenti XFR con il raffreddamento ad acqua che con un raffreddatore ad aria di base.

A tale proposito, Ryzen 7 2700X viene fornito con il dispositivo di raffreddamento Wraith Prism dotato di illuminazione RGB AMD, completo di pasta termica pre-applicata. Per i costruttori alle prime armi questo è un miglioramento sulla maggior parte della vecchia gamma Ryzen 7, che non è stata fornita con i dispositivi di raffreddamento, grazie a test equi abbiamo eseguito i nostri benchmark con lo stesso dispositivo di raffreddamento dell'aria Noctua NH-U12S che abbiamo usato per tutte le nostre recensioni su Ryzen.

Recensione AMD Ryzen 7 2700X: forza nei numeri

Indipendentemente da come AMD pubblicizza i suoi boost clock, le prestazioni del 2700X fanno una dichiarazione molto più forte. Con i nostri 8 GB relativamente modesti di RAM DDR4 del nostro PC, ha ottenuto un massimo di 149 nel test dell'immagine e un 226 ancora più impressionante nel test di codifica video e 262 nel test multitasking. Complessivamente, ha ottenuto 231 punti, quindi non solo supera Intel Core i7-8700K, ma supera anche la prima generazione Ryzen 7 1800X, che era un passo avanti rispetto alla stessa 1700X.

Cosa più eccitante, AMD ha finalmente colmato il divario su Intel per le prestazioni di gioco. Storicamente, le velocità di clock più elevate della gamma Core gli hanno dato il vantaggio nei giochi, tra cui oltre Ryzen - ma se abbinato a una potente scheda grafica, Ryzen 7 2700X tiene il passo con Coffee Lake. Abbiamo usato una Nvidia GeForce GTX 1060 da 6 GB - non esiste alcuna grafica integrata - e abbiamo ottenuto 109 fps opportunamente fluidi in Dirt: Showdown a 1.920x1.080 con impostazioni di qualità Ultra. A 3.840x2.160, dove ci aspettiamo che la potenza della CPU faccia una differenza ancora maggiore, la combinazione 2700X / GTX 1060 ha prodotto 49fps, proprio alla pari con il Core i7-8700K.

Il chip di AMD eguaglia anche quello di Intel nella Metro più esigente: Last Light Redux, gestendo 48fps a 1.920x, 1080. La GTX 1060 non è in grado di gestire impostazioni molto elevate a 3.840x2.160, quindi per questa risoluzione abbiamo abbassato le impostazioni medie e disabilitato SSAA per una media, di nuovo, di 48 fps, un altro ottimo risultato.

In breve, il 2700X è un chip incredibilmente potente per l'editing multimediale e il lavoro CAD - la CPU mainstream più potente che abbiamo testato, in effetti - e alla fine supera la debolezza di gioco di AMD, rendendosi un'ottima scelta anche per attività più rilassanti. È chiaro che la decisione di aumentare semplicemente la velocità di clock è stata quella giusta. AMD è riuscito a farlo senza perdere il controllo anche delle temperature; al minimo, il 2700X raffreddato ad aria si è bloccato a circa 27 ° C ed era abbastanza costantemente intorno a 60 ° C sotto carico prolungato. La temperatura assolutamente più alta che abbiamo registrato con 70 ° C, e solo molto, molto brevemente. Non è così freddo come la nostra attuale CPU Best-end Best Buy, la Ryzen 7 1700, ma assolutamente soddisfacente.

Recensione AMD Ryzen 7 2700X: soffitto in silicone

Sorprendentemente, le velocità di clock sembrano essere state impostate in modo così aggressivo che non c'è molto spazio per l'overclocking o che il più alto miglioramento di Precision Boost e XFR entra solo molto, molto raramente. Il nostro PC si è arrestato in modo anomalo quando abbiamo provato a eseguire i nostri benchmark con un overclock permanente a 4,2 GHz, quindi il massimo che potevamo fare mantenendo la stabilità era di 4,15 GHz, 150 MHz in meno del clock di boost massimo elencato.

Ciò ha comunque prodotto alcuni miglioramenti delle prestazioni molto decenti: il punteggio del test di immagine è salito di alcuni punti a 155, mentre i risultati dei test video e multitasking hanno visto salti più grandi rispettivamente a 242 e 284. Il punteggio complessivo è finito a 248, quindi vale la pena farlo se sai come fare.

Detto questo, l'overclocking è un'area in cui Intel vince davvero: il Core i7-8700K, quando funziona a 4.8GHz, può cambiare le sue prestazioni a bassa velocità di stock per raggiungere un totale di 268. È molto probabile che, con la migliore risposta al raffreddamento ad acqua di XFR, potresti ottenere velocità più elevate e quindi prestazioni ancora migliori rispetto al 2700X se hai utilizzato il raffreddamento a liquido anziché l'aria, ma questo chip non è una vittoria completa e totale per AMD.

Recensione AMD Ryzen 7 2700X: mantieni la calma

Tuttavia, il vantaggio dell'overclocking al di sotto o al massimo del boost di clock è che non è necessario aggiornare il dispositivo di raffreddamento. Se impostato a 4,15 GHz, il 2700X gira al minimo a 28 ° C, un solo grado in più rispetto alle velocità di serie e anche sotto carico è ancora sospeso attorno al segno di 60 ° C. In qualche modo la sua temperatura di picco era persino più bassa, a 67 ° c.


Durante l'overclocking non vedrai un grande miglioramento nelle prestazioni di gioco come in attività più multithread e non ci sono cambiamenti in Metro: Last Light Redux a 1.080 p; a 4K, è stato acquisito solo un singolo fotogramma al secondo. Questo era vero anche in Dirt: Showdown in esecuzione a 4K, sebbene a 1.080p, si è verificato un miglioramento più grande (anche se ancora molto piccolo), con una media finale di 113fps.

Vale anche la pena ricordare che l'assorbimento di potenza è aumentato dal 1700X, che era 95W, fino a 105W sul 2700X. Nonostante il passaggio a 12 nm, quindi, le velocità di clock più elevate lo rendono un chip leggermente più assetato rispetto alla concorrenza - anche se per essere onesti, 10 W sono noccioline per chiunque costruisca un PC con una scheda grafica dedicata

Recensione AMD Ryzen 7 2700X: verdetto

In quanto tale, non c'è quasi nulla da non amare e molto da amare sul Ryzen 7 2700X. Anche se il Core i7-8700K può andare più veloce, ciò richiede alcuni intensi overclock che dipendono sia da un buon raffreddatore d'acqua che da un controllo accurato delle tensioni; se non vuoi pagare per il primo e non hai le conoscenze per il secondo, allora è bene sapere che il 2700X soffia oltre il Core i7-8700K a velocità di scorta, dove il raffreddamento dell'aria è più che sufficiente.

Il colpo mortale, tuttavia, è il prezzo. A da € 283, il 2700X è persino più economico di quanto non fosse il Ryzen 7 1700 al momento del lancio - non importa il 1700X o il 1800X - e sì, stai risparmiando un pacchetto rispetto al Core i7-8700K. Per i nuovi potenti PC o anche solo l'aggiornamento da un chip Ryzen di prima generazione, il 2700X prende il posto della nostra CPU preferita.

Vedi Offerta su amazon.it
Lingue
Spanish Bulgarian Greek Danish Italian Catalan Korean Latvian Lithuanian Deutsch Dutch Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Turkish French Hindi Croatian Czech Swedish Japanese