Recensione di Avast Free Antivirus 2020: la migliore suite di sicurezza gratuita

Vedi Offerta su amazon.it Il nostro prezzo di valutazione quando rivisto 0 inc IVA

Il miglior prodotto antivirus gratuito disponibile, ma dovrai convivere con i fastidiosi fastidi



Pro Basso impatto sulle prestazioni del sistema Facile salvataggio del disco Estensione del browser decente Contro Richiede un abbonamento premium per sbloccare tutto Pubblicità

Se non ti fidi di Windows Defender per proteggerti dai cattivi, Avast è un'alternativa interessante. Ha alcuni punti di forza chiave che lo distinguono dagli altri pacchetti antivirus gratuiti e, sebbene l'approccio a costo zero comporta inevitabilmente alcuni compromessi, non sono troppo difficili da convivere.

LEGGI SUCCESSIVO:Il miglior software antivirus 2018

Vedi Offerta su amazon.it



Parliamo prima delle cose buone. Nel test più recente di AV-Comparatives, Avast ha bloccato il 99% delle minacce malware. Ad essere onesti, non è eccezionale come potrebbe sembrare: le suite antivirus stanno diventando estremamente brave a individuare gli attacchi e, in effetti, l'1% del tasso di fallimento ha messo Avast in fondo al tavolo. Tuttavia, è una protezione migliore di quella che otterresti da Windows Defender - e anche Avast si è dimostrato più accurato, segnalando erroneamente solo tre falsi positivi, dove Windows Defender ne ha bloccati sei.

Vedi correlati Miglior software antivirus 2019: il nostro AV preferito è scontato da un enorme 60% in questo momento Miglior PC 2019: potenti, PC desktop espandibili a partire da da € 479

Un altro punto di forza è il basso impatto di Avast sulle prestazioni del sistema. Ognuna delle suite antivirus di questo mese ha avuto un impatto misurabile sulle copie dei file, sul lancio di applicazioni e sulla navigazione Web, ma Avast non è mai stato valutato peggio che 'veloce' in qualsiasi attività. Lo stesso non si può dire degli sforzi gratuiti concorrenti di Microsoft e Panda.

Vedi Offerta su amazon.it

Ottieni Avast Free Antivirus 2018

Avast include anche alcune funzioni secondarie decenti. Il migliore è il creatore di Rescue Disk. Molti fornitori di servizi di sicurezza offrono un modo per creare un CD di avvio o un'unità flash USB, nel caso in cui qualcosa dovesse affondare i suoi artigli così profondamente nel tuo sistema da non poterlo rimuovere da Windows - ma spesso devi attraversare il sito Web per trovare il generatore di supporti di salvataggio, quindi scaricarlo e distribuirlo manualmente. Con Avast bastano pochi clic.



Poi c'è l'estensione del browser di sicurezza online, che si collega a Chrome o Firefox e aiuta a bloccare le minacce alla sicurezza e alla privacy. Per una navigazione davvero sensibile, puoi anche scegliere di installare un browser sicuro autonomo chiamato SafeZone: questo non è incluso come standard, ma installarlo è semplice come spuntare una casella durante il processo di installazione.

Infine, c'è un gestore di password gratuito, che può archiviare e sincronizzare le tue credenziali su Windows, macOS, Android e iOS. Naturalmente, ci sono già molti strumenti dedicati per la gestione delle password, come Dashlane e LastPass, ma c'è un argomento da sostenere che l'uso di un'utilità meno popolare significa che è meno probabile che tu sia preso di mira dagli hacker.

Il rovescio della medaglia di Avast è l'inesorabile upsell. L'interfaccia è piena di pulsanti per funzionalità premium - come un firewall e uno scudo ransomware dedicato - che non sono effettivamente inclusi nell'edizione gratuita del software: fai clic su uno e ti verrà semplicemente richiesto di acquistare l'aggiornamento. Ad essere onesti, quest'ultima versione del software è più anticipata rispetto alle versioni precedenti: le funzionalità premium sono ora mostrate con una piccola icona a lucchetto, in modo da poter capire a colpo d'occhio cosa è incluso e cosa no.

Avast ti assilla anche con popup occasionali: ogni volta che viene scaricato un aggiornamento, vedrai una piccola notifica nell'angolo dello schermo, che ti invita a passare alla suite a pagamento. Se odi le intrusioni, queste potrebbero farti impazzire, ma sono abbastanza facili da vivere (se le ignori, scompaiono dopo 30 secondi), e di nuovo il programma è almeno abbastanza aperto su di loro: nelle impostazioni di notifica, troverai una spiegazione che se vuoi disabilitare questi pop-up pubblicitari, devi averlo indovinato, passare alla suite a pagamento. Puoi anche silenziarli lasciando la modalità di gioco permanentemente attivata, anche se ovviamente questo significa che non riceverai alcuna notifica.

Per impostazione predefinita, Avast installa anche una seconda estensione del browser, denominata SafePrice. È un nome fuorviante, poiché non si tratta affatto di sicurezza: piuttosto, inserisce un banner nella parte superiore del browser, avvisandoti di offerte economiche quando acquisti online. Questo genere di cose è chiaramente al di fuori dell'ambito di un pacchetto di sicurezza, ma può essere facilmente disabilitato.

Recensione di Avast Free Antivirus 2018: verdetto

Con questo in mente, è difficile raccomandare con tutto il cuore Avast Free Antivirus. Panda Free Antivirus ti darà una vita più tranquilla o, se puoi allungare a da € 25 all'anno, Bitdefender ti darà anche più campane e fischietti con cui giocare.

Tuttavia, Avast ha ancora abbastanza diritto di rimanere nel complesso il nostro programma antivirus gratuito preferito. Combina potenti prestazioni anti-malware con solide funzionalità, come Rescue Disk, e un tocco lodevolmente leggero.

Vedi Offerta su amazon.it
Lingue
Spanish Bulgarian Greek Danish Italian Catalan Korean Latvian Lithuanian Deutsch Dutch Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Turkish French Hindi Croatian Czech Swedish Japanese