Nikon D750

Vedi Offerta su amazon.it

Immagine 1 di 15



Il nostro prezzo di valutazione quando rivisto 1.799 IVA inc

La Nikon D750 è una reflex full frame senza compromessi che ha un prezzo migliore che mai

Annuncio pubblicitario

Da quando la D750 è stata lanciata per la prima volta nel 2014, il prezzo è sceso da da € 1.800 solo per la carrozzeriada € 1.459 con un obiettivo 24-120 mm. È un ottimo prezzo per una DSLR full-frame ma, ora sta diventando un po 'lunga, potrebbe valere la pena aspettare il lancio del suo successore.

Vedi Offerta su amazon.it



Il Nikon D760 è una DSLR entry-level che dovrebbe essere lanciata all'inizio del prossimo anno e probabilmente offrirebbe una serie di miglioramenti significativi rispetto alla D750. In particolare, potrebbe offrire più punti di messa a fuoco automatica e una qualità video superiore. Potrebbe anche avere un sensore simile all'eccellente Nikon Z6 full frame mirrorless, il che significherebbe prestazioni molto migliori a livelli ISO più elevati.

Abbastanza speculazione, tuttavia. Se non puoi aspettare, la Nikon D750 è ancora un'ottima opzione ma se riesci a resistere per il suo successore, potrebbe valere la pena aspettare.

Vedi Offerta su amazon.it

La recensione originale continua di seguito:

Le reflex full-frame sono diventate molto più convenienti negli ultimi due anni, con il Nikon D610e EOS 6Dattualmente disponibile per circa da € 1.200 e da € 1.600 rispettivamente (solo carrozzeria). Sono entrambe eccellenti fotocamere, ma inevitabilmente ci sono alcune restrizioni e compromessi rispetto ai modelli più costosi nelle rispettive gamme. Per noi, lo svantaggio più significativo è che i loro sensori di autofocus coprono un'area relativamente piccola al centro dell'inquadratura, il che rende scomodo mettere a fuoco i soggetti verso i bordi.



Questo lascia ai potenziali acquirenti una decisione difficile: vivere con queste limitazioni, spendere da € 1.000 in più sul modello successivo nella gamma o accettare che una reflex con sensore ritagliata potrebbe essere un'opzione migliore.

La Nikon D750 potrebbe essere la fotocamera per eliminare un po 'di questa angoscia. È una miscela del D610 e del D810 più costoso, e sebbene sia più vicino al prezzo al D610, le sue caratteristiche distintive sono molto più vicine al D810.

La grande novità è che include un sensore autofocus a 51 punti, con più punti che coprono una maggiore estensione del telaio rispetto al sensore a 39 punti del D610. La differenza non è enorme, però. Un po 'perversamente, i sensori di autofocus in fotocamere con sensore ritagliato come il Nikon D7100coprono un'area significativamente più grande del telaio, anche se ovviamente hanno un'area più piccola da coprire. Il sensore di autofocus della D750 è uguale al D810, tranne per il fatto che Nikon afferma che è ancora più sensibile in condizioni di scarsa luminosità. Non avevamo le due fotocamere da confrontare fianco a fianco, ma l'autofocus della D750 si è comportato eccezionalmente bene in condizioni di scarsa illuminazione, cosa che non siamo sempre stati in grado di dire sulle reflex digitali Nikon. È stato sorprendentemente veloce anche in condizioni più luminose, contribuendo a fornire un tempo da colpo a colpo da record di 0,2 secondi in modalità Single drive.

^ I punti di messa a fuoco automatica della D610 sembrano un po 'persi nel mezzo dell'inquadratura, quindi l'array più grande della D750 è estremamente gradito. Non è ancora grande come il D7100 - almeno relativamente al telaio.

Il D750 utilizza anche il sensore di misurazione da 91.000 pixel del D810, che rappresenta un significativo passo in avanti rispetto al sensore da 2.016 pixel del D610. Ciò consente di misurare in modo molto più preciso le luci e le ombre e consente persino alla fotocamera di utilizzare il rilevamento del volto quando si utilizza il mirino, cosa che la maggior parte delle reflex può offrire solo in modalità live view. Incredibilmente, questo ha continuato a funzionare anche quando la faccia del soggetto era più alta della serie di punti di messa a fuoco automatica. Qui, la fotocamera ha messo a fuoco il busto del soggetto.

Recensione Nikon D750: modalità video

La modalità video è un passo avanti rispetto al D610. L'acquisizione a 1080p è a 24, 25, 30, 50 o 60 fps. I tre frame rate più bassi sono registrati a circa 22 Mbit / se 20 minuti per clip, con i due più alti a 40 Mbit / se 10 minuti. Sono incluse prese per microfono e cuffie, oltre a controllo e misurazione del volume precisi. C'è il controllo manuale completo dell'esposizione durante la registrazione video, inclusa la possibilità di regolare l'apertura. È anche possibile impostare sia la velocità dell'otturatore sia l'apertura, ma consente alla fotocamera di regolare automaticamente l'esposizione tramite la modalità ISO automatica. Il controllo del diaframma completo è disponibile anche in modalità live view quando si scattano foto, superando il comportamento leggermente confuso che il D610 mostra quando si effettuano regolazioni del diaframma in modalità live view.

C'è un nuovo predefinito Picture Control chiamato Flat, che offre un'immagine a basso contrasto con molti dettagli di luci e ombre che è il punto di partenza ideale per la classificazione dei colori. È l'equivalente dello scatto RAW per le foto; siamo riusciti a sbloccare la maggior parte della gamma dinamica di questi video quanto potremmo dai file RAW con le stesse impostazioni di esposizione. Tuttavia, la pesante correzione del colore ha esagerato con gli artefatti da compressione: è un peccato che non sia possibile aumentare il bit rate più in alto.

^ I nostri problemi iniziali nel caricamento del video si sono rivelati interamente colpa nostra, scusate Nikon. Fai clic su Youtube e seleziona 1080p per guardare nella migliore qualità possibile, anche se anche in questo caso il filmato originale è di gran lunga superiore

L'impostazione predefinita di Picture Control standard sembrava un po 'troppo nitida per i nostri gusti, ma il profilo Flat forniva dettagli nitidi e naturali nei video. Non era all'altezza dello standard dell'uscita 1080p della Panasonic GH4 per i dettagli, per non parlare della sua uscita 4K, ma era un passo dalla Canon EOS 5D Mark III e ben oltre la Canon 6D. Ha battuto comodamente GH4 per i livelli di rumore video, con appena un mormorio a ISO 3200.

Come con tutte le reflex digitali Nikon, l'autofocus era piuttosto goffo in modalità video. Tendeva a sfrecciare avanti e indietro prima di assestarsi sul soggetto e il motore dell'obiettivo veniva raccolto dal microfono interno. Tuttavia, va bene per l'uso occasionale, e i videografi appassionati probabilmente preferiranno concentrarsi manualmente, quindi sono solo quelli nel mezzo che probabilmente lo troveranno frustrante.

Forse la migliore notizia per i videografi è lo schermo articolato. Questa è la prima reflex full-frame per includere questa funzione, senza contare il Sony A99 in quanto non è tecnicamente una reflex. Verrà riposto quando il mirino è in uso, ma è ottimo per la visualizzazione dal vivo ad angoli scomodi e un enorme vantaggio per l'acquisizione di video. Per noi, le altre funzionalità relative ai video fanno le basi ma è lo schermo articolato che rende la D750 l'unica reflex full-frame che prenderemmo in considerazione l'acquisto se il video fosse una priorità.

Recensione Nikon D750: design e controlli

A parte lo schermo, il D750 ricorda da vicino il D610 e il D7100. Siamo abbastanza rilassati al riguardo, considerando che i controlli di quelle due telecamere sono tra i loro migliori asset. Ci sono quadranti per la modalità di esposizione e la modalità di guida, doppie manopole di comando e uno schermo LCD passivo sulla piastra superiore. I pulsanti per il bilanciamento del bianco, la qualità, la velocità ISO, l'autofocus, la misurazione, il bracketing dell'esposizione e la compensazione dell'esposizione funzionano in combinazione con le doppie ghiere di comando per fornire accesso tattile a tutte le impostazioni dei tasti, spesso senza dover allontanare la fotocamera dall'occhio. Alcune persone potrebbero rimproverare la mancanza di un pulsante AF On, che separa l'autofocus e il pulsante di scatto in pulsanti separati. Tuttavia, è possibile assegnare a questo compito il pulsante Blocco AE o il pulsante Fn che si trova sotto il mignolo destro.

Ci sono doppi slot SDXC, che probabilmente si adattano alla maggior parte delle persone meglio degli slot SDXC e CompactFlash del D810. Manca la presa di sincronizzazione PC del D810 per l'attivazione di flash esterni, ma questo è facile da aggiungere tramite un adattatore per hotshoe economico. La velocità dell'otturatore massima di 1/4000 e la velocità di sincronizzazione flash di 1/200 sono in linea con la D610 anziché con la D810, ma non perderemmo sonno.

La durata della batteria è marginalmente la più lunga delle tre a 1.230 colpi. Anche la massima velocità continua, a 6.5fps. Ha mantenuto questa velocità per 41 fotogrammi JPEG o 13 RAW nei nostri test prima di rallentare rispettivamente a 2,3 fps e 1,4 fps. Ci sarebbe piaciuto un buffer leggermente più grande per prestazioni RAW più sostenute - non da ultimo a causa delle sofisticate funzionalità di tracciamento del soggetto - ma è un buon risultato.

Il Wi-Fi è integrato per la prima volta in una reflex full frame Nikon. Supporta solo i trasferimenti di immagini e non le funzioni del mirino remoto, ma è comunque una gradita aggiunta. Le app iOS e Android ricevono tutte le anteprime quando viene stabilita la connessione, il che rende la navigazione successiva piacevole e veloce.

Recensione Nikon D750: qualità dell'immagine

Il sensore da 24 megapixel del D750 ha le stesse specifiche del D610, quindi ci aspettavamo una qualità dell'immagine simile. Tuttavia, c'erano alcune differenze notevoli. Uno è che la nitidezza JPEG predefinita è più forte sul D750, il che rende i dettagli pop ma probabilmente non è così naturale. Questo non è estremamente significativo, tuttavia, poiché la quantità di nitidezza può essere regolata nelle impostazioni Picture Control di entrambe le fotocamere. Lo scatto RAW lo ignora del tutto.

Un'altra differenza per i tiratori JPEG è l'aggiunta di un controllo Clarity tra le impostazioni di Picture Control. Questo è simile al controllo con lo stesso nome in Lightroom, che giace da qualche parte tra nitidezza e contrasto per migliorare la definizione dei dettagli e il senso generale di contrasto, ma con un minor rischio di ritaglio delle luci e delle ombre. Abbiamo scoperto che si adattava ad alcuni soggetti più di altri, ma è bello vedere Nikon spingere i confini di ciò che può essere raggiunto nella fotocamera.

Il miglioramento più sorprendente - e benvenuto - è un significativo calo dei livelli di rumore a velocità ISO elevate. Mentre i JPEG del D610 mostravano un po 'di rumore a ISO 1600, i valori ISO 1600 e 100 della D750 erano praticamente indistinguibili. Il suo vantaggio è aumentato a velocità ISO più elevate, con eccellenti JPEG a ISO 6400 in cui il D610 stava diventando piuttosto granuloso. La differenza era presente anche nei file RAW, sia prima che dopo l'elaborazione in Lightroom.

La D610 è ancora una fotocamera eccellente per i livelli di rumore, ma la D750 alza il livello. Questo miglioramento lo porta anche al di sopra della concorrenza di Canon e Sony per i livelli di rumore.

^ La misurazione esperta e l'elaborazione sofisticata della gamma dinamica hanno fatto un lavoro eccellente in questa scena delicata e ad alto contrasto: ci sono molti dettagli in primo piano e ancora un tocco di blu verso il cielo. (1/60, f / 4, ISO 100, 24 mm) - clicca qui per visualizzare l'immagine a piena risoluzione

^ I JPEG da 24 megapixel hanno dettagli più che sufficienti per scopi pratici. (1 / 640s, f / 6.3, ISO 100, 85mm) - clicca qui per visualizzare l'immagine a piena risoluzione

^ Questa foto è stata scattata con le impostazioni predefinite di Picture Control ... (1/80, f / 5,6, ISO 100, 24 mm) - clicca qui per visualizzare l'immagine a piena risoluzione

^ Questo è lo stesso scatto, rielaborato nella fotocamera dal file RAW con il controllo Clarity spostato al massimo. (1/80, f / 5,6, ISO 100, 24 mm) - clicca qui per visualizzare l'immagine a piena risoluzione

^ Il sensore full frame è ottimo per effetti di profondità di campo, anche quando si scatta con un'apertura f / 5.6 relativamente conservativa. L'affilata nitidezza JPEG della D750 mostra davvero la trama della borsa. (1 / 500s, f / 5.6, ISO 100, 85mm) - clicca qui per visualizzare l'immagine a piena risoluzione

^ Non ci sono quasi prove di rumore a ISO 2000. (1 / 100s, f / 4.6, ISO 2.000, 85mm) - clicca qui per visualizzare l'immagine a piena risoluzione

^ E neanche a ISO 4.500. (1 / 60s, f / 4.2, ISO 4.500, 48mm) - clicca qui per visualizzare l'immagine a piena risoluzione

^ C'è un po 'di grana e vaghezza nei dettagli a ISO 10.000, ma questa foto sembra a posto con dimensioni modeste. (1 / 50s, f / 4.2, ISO 10.000, 50mm) - clicca qui per visualizzare l'immagine a piena risoluzione

Recensione Nikon D750: verdetto

L'autofocus, le prestazioni del rumore, la modalità video e lo schermo articolato della D750 fanno valere il costo aggiuntivo rispetto alle reflex full-frame entry-level di Nikon e Canon per chi se lo può permettere. È anche una partita abbastanza buona per i più cari Canon EOS 5D Mark 3. Il D810 piacerà a chi ha bisogno della risoluzione extra del suo sensore da 36 megapixel, ma non può essere un sacco di gente.

Il suo concorrente più rigido è il Sony A99, che è ricco di funzionalità e attualmente costa da € 1.500. Il D750 vince a mani basse per il basso rumore, però. Non è certo economico, ma questa è la prima fotocamera full-frame che costa meno di da € 2.000 e ci lascia beati e liberi da fastidiosi dubbi.

Hardware
Risoluzione del sensore24 megapixel
Dimensioni del sensore35,9x24mm (full frame)
Moltiplicatore della lunghezza focale1x
Stabilizzazione otticaDisponibile in lenti
MirinoTTL ottico
Ingrandimento del mirino (equivalente a 35 mm), copertura0,7x, 100%
Schermo a cristalli liquidi3,2 pollici (1.228.800 punti)
Articolato
Touch screennon
Sensore di orientamento
Formati di file fotograficiJPEG, RAW (NEF)
Massima risoluzione fotografica6,016x4,016
Rapporti aspetto foto3: 2
Formato di compressione videoQuickTime (AVC) fino a 38Mbit / s
Risoluzioni video1080p a 24/25 / 30fps, 720p a 50 / 60fps
Modalità video al rallentatoreN / A
Lunghezza massima del video clip (alla massima qualità)10m 0s
controlli
Modalità di esposizioneProgramma, priorità otturatore, priorità apertura, manuale
Gamma di velocità dell'otturatore30 a 1 / 4.000s
Gamma di velocità ISODa 50 a 51200
Compensazione dell'esposizioneEV +/- 5
bilanciamento del biancoAuto, 11 preset con regolazione fine, manuale, Kelvin
Modalità di messa a fuoco automatica51 punti (15 tipi incrociati)
Modalità di misurazioneRiconoscimento facciale multiplo, centrale, centrale
Modalità flashAuto, forzato, soppresso, sincronizzazione lenta, tendina posteriore, riduzione occhi rossi, manuale
Modalità di guidaSingolo, continuo, autoscatto, staffa AE, staffa bilanciamento del bianco, HDR, intervallo
Fisico
Montatura dell'obiettivoNikon F
Slot per schede2x SDXC
Memoria fornitaNessuna
Tipo di batteriaLi-ion
ConnettivitàUSB, mini HDMI, telecomando cablato, microfono, cuffie
senza filiWi-Fi
GPSOpzionale (GP-1 / GP-1A)
hotshoeNikon TTL
Materiale corporeoLega di magnesio
AccessoriCavo USB, tracolla
Peso1,317g
Dimensioni (AxLxP)116x142x156mm
Informazioni sull'acquisto
GaranziaDue anni di RTB
Prezzo comprensivo di IVA0 ', 1]'> da € 1.799
Fornitorewww.wexphotographic.com
Dettagliwww.nikon.co.uk
Codice parteVBA420AE
Vedi Offerta su amazon.it
Lingue
Spanish Bulgarian Greek Danish Italian Catalan Korean Latvian Lithuanian Deutsch Dutch Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Turkish French Hindi Croatian Czech Swedish Japanese