Recensione Sony DSC-RX0: una videocamera stravagante e compatta che è solo un po 'di nicchia

Vedi Offerta su amazon.it

Immagine 1 di 9




Il nostro prezzo di valutazione quando rivisto 780 IVA inc

Sembra uno, ma in realtà non è una action camera; infatti, l'RX0 di Sony è in un mondo a sé stante

Lavatrice Miglior Prezzo Pro Ampio sensore da 1 pollici Comandi di livello professionali resistenti all'acqua e agli urti Contro Nessuna stabilizzazione dell'immagine Nessuna registrazione 4K nella fotocamera Durata della batteria ridotta Pubblicità

Siamo rimasti entusiasti della Sony RX0 quando l'abbiamo vista per la prima volta all'IFA nell'ottobre 2017. Ecco una minuscola action camera con capacità 4K con un sensore circa quattro volte più grande di quella di Hero 6 di GoPro, insieme a una serie di professionisti caratteristiche di livello. Sembrava che la Sony fosse vincente.

Vedi Offerta su amazon.it



Per vari motivi il piccolo RX0 non è all'altezza, i motivi per i quali leggerai di seguito. In breve, però, questa action camera fallisce perché è troppo di nicchia, più difficile da usare e generalmente meno flessibile rispetto ai suoi concorrenti GoPro.

LEGGI SUCCESSIVO: Le migliori action cam da acquistare nel 2018

Vedi Offerta su amazon.it

Recensione Sony DSC-RX0: cosa devi sapere

Cominciamo con le cose buone, però. La Sony RX0 segna un punto di svolta per l'industria delle videocamere compatte perché è la prima a utilizzare un sensore più grande. E nel complesso, voglio dire che ha un sensore da 1 pollice - lo stesso trovato nella Sony RX100 V III - in cui tutte le altre action cam, tra cui da € 400 Hero 6 Black, sono limitate a sensori da un quarto di pollice molto più piccoli.

Immagine 2 di 9



Questo è importante. Significa che la fotocamera è in grado di catturare una quantità di luce quattro volte superiore, il che significa migliori prestazioni in condizioni di scarsa luminosità e una maggiore gamma dinamica. Ha anche alcune implicazioni negative per la profondità di campo, ma ne parlerò nella sezione sulla qualità dell'immagine più in basso.

I problemi maggiori per l'RX0 sono che in realtà non registra filmati 4K nella fotocamera - hai bisogno di un registratore esterno come Atomos Ninja Flame - e oltre ad essere una disposizione scomoda da allacciare al casco, alla tavola da surf o alla bici, che ' Raddoppierò il prezzo di una fotocamera già costosa.

Oh, e anche l'RX0 non ha la stabilizzazione ottica o elettronica dell'immagine nella fotocamera.

Immagine 8 di 9

Recensione Sony DSC-RX0: prezzo e concorrenza

La Sony RX0 è la videocamera più costosa del suo tipo che abbia mai provato. Costa da € 780, che è quasi il doppio del prezzo di una GoPro Hero 6 Black, che già pensavo fosse costosa per una action cam.

Se tutto ciò che desideri è una fotocamera leggera e di buona qualità che puoi allacciare alla tua tavola da surf, questo chiaramente non lo è. Il GoPro Hero 6 Black è il migliore che puoi acquistare per tali scopi e costa circa da € 400. Hero 5 Black, che gira anche in 4K, è ora disponibile per meno di da € 300 e Yi 4K + per circa da € 320. Tutte queste telecamere sono più facili da usare e offrono risultati migliori per la maggior parte degli utenti.

Vedi Offerta su amazon.it

Recensione Sony DSC-RX0: caratteristiche e design

Invece, la RX0 è classificata come una camera di produzione alternativa. Uno sparatutto compatto che può essere utilizzato in luoghi impossibili da altre fotocamere, come backup per la fotocamera principale o come modo più discreto per catturare filmati di alta qualità. Nonostante sia impermeabile fino a 10 m, antiurto e indeformabile, questa non è la fotocamera più adatta allo stile di vita sportivo estremo.

Cosa ottieni per i tuoi soldi extra? C'è il sensore CMOS Exmor RS da un pollice, ovviamente, ma per il resto non un numero enorme di campane e fischietti, almeno sulla carta. Come accennato in precedenza, il 4K può essere registrato solo tramite l'uscita Micro-HDMI della fotocamera su un registratore 4K esterno e per la maggior parte dei casi sarebbe una configurazione piuttosto ingombrante, per non parlare del costoso.

Nella fotocamera ottieni solo la registrazione a 1080p e per le riprese quotidiane questo può essere catturato con frame rate fino a 60 fps nei formati Sony XAVC-S, AVCHD o H.264 MP4.

Immagine 3 di 9

Al rallentatore, tuttavia, è possibile acquisire fino a 1.000 fps. Sì, esatto: 1.000 fps. Ciò ti consente di girare alcuni filmati al rallentatore davvero impressionanti, anche se solo a raffiche di circa un secondo. Ottieni anche le modalità 500 fps e 250 fps, ma di nuovo queste hanno una durata limitata.

Questo è qualcosa che GoPro Hero 6 Black non può fare. Anche la action camera di sesta generazione non ha strisce zebrate, una funzione di livello professionale in cui la fotocamera indica le aree in cui l'immagine è sovraesposta, in modo da poter affrontare il problema prima che sia troppo tardi - e nemmeno ha il rettilineo, 2m obiettivo grandangolare della Sony. Ciò significa che non ottieni l'aspetto fisheye come con le fotocamere GoPro - non c'è affatto distorsione - anche se il rovescio della medaglia è che il campo visivo non è così ampio.

Un altro vantaggio della Sony è che puoi collegare un microfono esterno e controllare manualmente i livelli audio. Allo stesso modo, è possibile mettere a fuoco manualmente la fotocamera, con lo zoom in avvicinamento e impiegando il focus peaking per aiutarti a ottenere tutto il più nitido possibile.

Immagine 8 di 9

Queste funzionalità sono completate da una gamma completa di modalità, che vanno dall'intelligent Auto completamente automatica e all'Intelligent Auto + sia per i fermi immagine che per i filmati, fino alla modalità completamente manuale e un profilo colore S-LOG 2 piatto in modo che il filmato possa essere più facilmente colore classificato in post-produzione.

E, come con una GoPro, puoi anche controllare la videocamera e visualizzare e scaricare clip utilizzando l'app per smartphone in dotazione. L'app PlayMemories di Sony attualmente ha un grosso difetto; non funziona ancora sui telefoni Android Oreo. Sony deve sbrigarsi e risolvere questo problema - e rapidamente.

Recensione Sony DSC-RX0: qualità, praticità e usabilità

Non ci vuole molto a capire che la qualità dell'immagine prodotta dalla Sony è superiore a una GoPro. Non è sorprendente, dato il sensore più grande, ma è comunque chiaro. In condizioni di scarsa luminosità, anche se c'è un leggero grado di rumore, ma non è affatto distratto o invadente come sull'Hero o su altri dispositivi simili. In modalità automatica, la fotocamera si adatta magnificamente agli estremi di luminosità e oscurità in una scena, catturando i tramonti piacevolmente senza che le luci si spengano.

Quando diventa davvero buio, il brutto rumore inizia a incidere sul tuo filmato, ma, non commettere errori, l'RX0 è una videocamera migliore rispetto ai concorrenti con sensori più piccoli quando si tratta di qualità raw. Neanche la qualità dei fermi immagine è troppo scadente.

Il problema del Sony RX0 non è in realtà con la qualità dell'immagine; piuttosto è con praticità. Innanzitutto, lo schermo è minuscolo e quando il sole lo colpisce, è molto difficile da vedere. I pulsanti che lo circondano - due sul bordo destro e tre sotto - sono assolutamente minuscoli e usarli per selezionare le varie opzioni della fotocamera è un esercizio di posizionamento preciso delle cifre.

In secondo luogo, grazie al suo obiettivo da 24 mm, è più complicato comporre i tuoi scatti che con una vera action camera. Con Hero 6 Black, puoi puntare la fotocamera verso una scena ed essere ragionevolmente sicuro che tutto sia in scena. Questo non è vero per l'RX0. L'apertura f / 4.0 e il sensore di grandi dimensioni indicano che anche la profondità di campo è più stretta e ciò rende più difficile mettere a fuoco le cose.

Questo, a proposito, è l'aspetto più imbarazzante di RX0 ed è esacerbato dal fatto che RX0 non si autofocus durante la registrazione. Quindi, mentre è bello che sia possibile la messa a fuoco manuale, se stai scattando dal fianco, che è sicuramente parte del fascino di una fotocamera così compatta, focalizzare manualmente usando i piccoli pulsanti dell'RX0 non è affatto pratico.

Invece, ti ritroverai, come ho fatto io, a attivare e disattivare la modalità NEAR della fotocamera, a seconda delle circostanze. Con la modalità NEAR attivata, i soggetti tra 0,5 me 1 m di distanza saranno a fuoco; senza, si concentrerà su tutto oltre un metro. Funziona, ma questo è ingombrante all'estremo e probabilmente troverai anche che dimentichi quale modalità sei nella metà del tempo, rendendo gli scatti nella modalità sbagliata sfocati e inutili.

La batteria dura quasi in qualsiasi momento, con Sony che la classifica a 35 minuti per le riprese on-off e 60 minuti di acquisizione continua. Ciò non sorprende, dato quanto è piccola la batteria, ma se sei in giro per tutto il giorno, dovrai caricare batterie di riserva o tempo a disposizione per ricaricare tramite un pacco batteria.

Immagine 5 di 9

E infine, ma non meno importante, non sono seriamente impressionato dal coperchio della scheda di memoria sul retro della fotocamera; è tenuto con solo una piccola striscia di plastica, che si stacca dal corpo della fotocamera con facilità allarmante. Dato che rimuoverlo significa che la fotocamera non è più impermeabile, è un po 'un problema.

Recensione Sony DSC-RX0: verdetto

Non sono sicuro di cosa fare della Sony RX0. Da un lato, la Sony ha apparentemente raggiunto l'impossibile, comprimendo il grande sensore dalle sue eccellenti fotocamere RX100 in un corpo poco più grande di una scatola di fiammiferi. Di conseguenza, la qualità delle immagini non elaborate è davvero impressionante e Sony offre alla RX0 una gamma completa di strumenti professionali, dallo zebra strip al focus peaking e ogni sorta di mezzo.

Tuttavia, per ogni grande positivo, l'RX0 colpisce con un negativo altrettanto sfortunato. Manca la registrazione 4K nella fotocamera e, soprattutto, gli strumenti necessari per renderlo una proposta pratica per le riprese in giro. Quindi, sicuramente, puoi ottenere fantastici scatti da esso, ma sarai in grado di sfruttarlo al massimo solo se lo monti su uno stabilizzatore cardanico e prendi il tempo per impostare il punto di messa a fuoco prima dei tuoi scatti.

Ciò, unito al minuscolo schermo, i pulsanti complicati e la ridicola cover del lembo di porta minano gravemente quella che altrimenti sarebbe stata una fotocamera rivoluzionaria.

Vedi Offerta su amazon.it
Lingue
Spanish Bulgarian Greek Danish Italian Catalan Korean Latvian Lithuanian Deutsch Dutch Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Turkish French Hindi Croatian Czech Swedish Japanese