Recensione Vivo V15 Pro: innovativa ma tutt'altro che eccezionale

Vedi Offerta su amazon.it

Immagine 1 di 33




Il nostro prezzo di valutazione quando rivisto 430 IVA inclusa

Una proposta interessante, ma Vivo V15 Pro ha troppi difetti per una raccomandazione ferma

Lavatrice Miglior Prezzo Pro Buona durata della batteria Fotocamera pop-up intelligente Design accattivante Contro Software frustrante Utilizza una porta micro-USB obsoleta Prestazioni complessive lente Pubblicità

Il Vivo V15 Pro nasce da uno degli smartphone più innovativi del 2018. Il Vivo Nex S è stato innovativo perché ha adottato un approccio diverso, impiegando un modulo pop-up motorizzato per ospitare la fotocamera selfie invece di una tacca che mangia lo schermo.

Vedi Offerta su amazon.it



Il V15 Pro segue un modello simile, che consente allo schermo di riempire quasi l'intera parte anteriore del telefono, ininterrottamente da ritagli, tacche o buchi. La domanda è: può influenzare il giocatore medio?

LEGGI SUCCESSIVO: I migliori smartphone: la nostra scelta del meglio

Vedi Offerta su amazon.it

Recensione di Vivo V15 Pro: cosa devi sapere

Oltre alla telecamera pop-up motorizzata, il Vivo V15 Pro con tecnologia Android è pieno delle ultime funzionalità dello smartphone. Quella fotocamera selfie, ad esempio, non è solo motorizzata ma ha anche un'incredibile risoluzione di 32 megapixel. C'è anche un sensore di impronte digitali in-display qui.

Ma non è tutto. Stai anche ottenendo l'ultimo processore di fascia media di Qualcomm, lo Snapdragon 675, una disposizione a tripla fotocamera con uno sparatutto primario da 48 megapixel e un design straordinario e un grande (senza tacche grazie a quella fotocamera pop-up) 6.39in Super Display AMOLED.



LEGGI SUCCESSIVO: Recensione del Nokia 7 Plus: un telefono a grande schermo molto simpatico a un prezzo allettante

Recensione Vivo V15 Pro: prezzo e concorrenza

Finora i telefoni Vivo sono stati notoriamente difficili da reperire in Europa e, mentre il produttore ha ampliato la sua portata, il V15 Pro è ancora difficile da ottenere. Nel Italia, dovrai ricorrere all'uso di eBay, dove ti costerà circa da € 430 senza SIM.

Vedi correlati Recensione Honor View 20: risparmia da € 55 sul telefono senza SIM Recensione Vivo Nex S: il telefono edge-to-edge senza notch

L'ammiraglia di Vivo del 2018, la Nex S, è anche piuttosto difficile da trovare. esso costa circa da € 459 e ha anche una fotocamera selfie pop-up e un sensore di impronte digitali in-display. Tuttavia, ospita il processore Snapdragon 845 più veloce.

Se vuoi una vita più facile, ci sono alcuni telefoni di marche rivali da considerare, tutti più facilmente disponibili nel Italia. Honor’s View 20 costa da € 500 e ospita il processore Kirin 980, la stessa fotocamera da 48 megapixel e uno snapper selfie bucato nella parte anteriore.

Se vuoi risparmiare più denaro, suggerirei di considerare il Xiaomi Pocophone F1, che costa solo da € 285o stupendamente buono Xiaomi Mi 9, che costa circa lo stesso ma presenta l'ultimo chipset Qualcomm: il superveloce Snapdragon 855.

LEGGI SUCCESSIVO: Recensione Vivo Nex S: il telefono edge-to-edge senza notch

Vedi Offerta su amazon.it

Recensione Vivo V15 Pro: progettazione e qualità costruttiva

Considerando il prezzo, Vivo non ha certo trattenuto il design e la fotocamera pop-up motorizzata è al centro della scena. Posizionato sul bordo in alto a destra, elimina la necessità di una tacca o di una fotocamera in-display riponendosi lontano dalla vista all'interno del corpo del dispositivo e saltando in azione quando si apre un'app che richiede il frontale telecamera. Si apre anche quando si preme il pulsante di accensione se è stato abilitato lo sblocco facciale.

È interessante notare che il modulo pop-up ospita non solo la fotocamera selfie ma anche il triplo array di fotocamere posteriori, una decisione di progettazione che provoca un leggero rigonfiamento sul retro del telefono. Ciò, a sua volta, significa che il telefono non è piatto quando è appoggiato su una scrivania e oscilla ad ogni tocco sul bordo destro del display.

Il design del telefono è altrimenti bello. La finitura blu sfumata sul retro sembra eccezionale: le linee diagonali siedono sotto il pannello di vetro e rifrangono la luce mentre inclini il telefono avanti e indietro. È sicuramente uno spettacolo accattivante, ma non altrettanto attraente visivamente come Honor View 20, che ha una drammatica 'V' incisa al laser sul pannello posteriore che sembra prendere vita mentre si muove.

Per quanto riguarda le funzionalità, Vivo opta per fortuna a mantenere in posizione il jack per cuffie da 3,5 mm e include un pulsante dedicato Google Assistant / Ricerca sul bordo sinistro, che può anche essere disabilitato.

La scelta di una porta micro-USB rispetto al nuovo connettore USB di tipo C è piuttosto sconcertante, tuttavia, così come l'omissione di NFC. Senza classificazione IP, non è nemmeno ufficialmente resistente alla polvere o all'acqua. Trovo piuttosto intrigante vedere lo slot di espansione microSD del telefono separato dal doppio vassoio nano-SIM, ma è meglio che non avere affatto l'espansione della memoria. Tuttavia, sospetto che la maggior parte non utilizzerà lo slot, poiché il telefono viene fornito con 128 GB di memoria interna.

LEGGI SUCCESSIVO: Recensione Motorola Moto G7 Plus: lo smartphone economico più lussuoso è tornato

Recensione Vivo V15 Pro: display

Tuttavia, il display Super AMOLED da 6,39 pollici del V15 Pro ha un bell'aspetto. Comprende una risoluzione Full HD + di 1.080 x 2.316 ed è un piacere visivo, soprattutto senza fotocamera tacca o selfie in-display per mettersi in mezzo.

È anche molto luminoso e facile da leggere all'aperto: l'ho misurato raggiungendo un picco di 605 cd / m² in piena luce ambientale e con la luminosità automatica abilitata. È anche un ottimo schermo per la visione di film, con una copertura cromatica abbastanza simile alla gamma cromatica DCI-P3 utilizzata nei film HDR. Purtroppo, non va bene per le attività quotidiane come la navigazione sul Web, in cui le immagini assumono un aspetto leggermente saturo.

LEGGI SUCCESSIVO: La nostra selezione dei migliori telefoni economici che puoi acquistare nel Italia

Recensione Vivo V15 Pro: durata della batteria e prestazioni

Le prestazioni generali sono state buone, in particolare la durata della batteria. Nel nostro test di riduzione del video (con lo schermo impostato su uno standard 170cd / m² per coerenza), la batteria da 3.700 mAh del V15 Pro è durata 19 ore e 39 minuti. In termini reali, ciò significa che, in genere, durerà un'intera giornata con un utilizzo medio-pesante. Anche la ricarica è ragionevolmente veloce, raggiungendo il 24% in soli 15 minuti grazie alla tecnologia di ricarica rapida 'Dual-Engine' di Vivo.

La sua impressionante durata della batteria è il risultato dell'ultimo chipset Snapdragon 675 da 11 nm di Qualcomm, che è più efficiente dello Snapdragon 660 di livello intermedio dello scorso anno 14 nm. Ciò sembra tuttavia avere un costo in termini di velocità e reattività, anche se abbinato a 6 GB di RAM come è qui.

Ad esempio, non è affatto scattante come l'Honor View 20 dotato di Kirin 980, e non è molto vicino allo Xiaomi Pocophone F1, Vivo Nex S e OnePlus 6T, che utilizzano tutti il ​​chip Snapdragon 845 di livello superiore .

È una storia simile quando si tratta di giochi intensivi. Nel benchmark off-screen GFXBench Manhattan 3.0, il V15 Pro è di gran lunga inferiore al punteggio di 59fps raggiunto da Honor View 20. I giochi del mondo reale non si sentiranno altrettanto fluidi.

Per quanto riguarda il software, FunTouch OS 9 di Vivo funziona con Android 9 Pie. Basti dire che non sono un fan perché complica eccessivamente le interazioni di base. Un esempio è il menu delle notifiche. Sulla maggior parte dei telefoni Android, uno scorrimento verso il basso rivela non solo le tue notifiche ma anche una serie di controlli rapidi delle impostazioni per cose come la modalità di volo, la luminosità dello schermo e così via.

Non qui; invece, dovrai scorrere dalla parte inferiore dello schermo, dove ti verrà presentato un pannello simile nell'aspetto al Control Center di Apple. Purtroppo, semplicemente non funziona in modo intuitivo su Android.

Inoltre, motivo di preoccupazione per coloro che trasmettono in streaming spettacoli e film: Vivo V15 Pro viene fornito con la certificazione Widevine DRM L3, il che significa che sarai limitato ai flussi non HD su Netflix e Amazon Prime. In confronto, Honor View 20 che vanta una risoluzione quasi identica e dimensioni del display viene fornito con certificazione L1, invece. Eseguendo i telefoni uno accanto all'altro, ho notato che la qualità video su View 20 era più nitida.

LEGGI SUCCESSIVO: Recensione Samsung Galaxy S8: ancora un ottimo portatile

Recensione Live V15 Pro: fotocamera

Le prestazioni scarse del chipset estendono la sua influenza a tutti i limiti delle prestazioni del V15 Pro, inclusa l'app della fotocamera, che impiega un'età per accendersi, sia che si utilizzi la fotocamera anteriore o posteriore.

Neanche la qualità delle immagini è eccezionale. Sulla carta, la configurazione della tripla fotocamera del V15 Pro dovrebbe battere lo snapper singolo di Honor View 20. Ma le sue fotocamere 48 megapixel f / 1.8, 8 megapixel ultra-wide e 5 megapixel f / 2.4 di profondità sono superate dal View 20, nonostante utilizzi lo stesso modello di modulo fotocamera principale da 48 megapixel del V15 Pro.

La fotocamera di View 20 è molto più scattante e anche la qualità generale dell'immagine è superiore. Confrontando le foto scattate con ciascun telefono nelle stesse condizioni di illuminazione, le immagini del Vivo V15 Pro mancano sia di chiarezza che di precisione del colore; è evidente che l'elaborazione che ha luogo dopo che il colpo è stato catturato è la colpa. Nell'immagine qui sotto, i rami degli alberi a sinistra del telaio e i camini lungo il fondo sono macchiati e privi di ogni tipo di dettaglio. Anche la temperatura del colore è leggermente spenta.

Aggiungete strutture complesse, impalcature e una moltitudine di colori nel mix e la fotocamera del V15 Pro inizia a lottare ancora di più, riproducendo immagini innaturali e dall'aspetto artificiale.

Nonostante sia stato superato da View 20, tuttavia, l'output è ancora lungi dall'essere irredimibile. Starai bene finché ti atterrai alla modalità da 12 megapixel, che produce risultati decenti a meno che non ti ritagli in modo severo.

^ Modalità Vivo V15 Pro da 48 megapixel

^ Modalità Vivo V15 Pro da 12 megapixel

Il V15 Pro è in vantaggio rispetto alla concorrenza grazie alla sua fotocamera ultrawide, con cui è divertente lavorare e che può dare risultati straordinari.

^ Vivo V15 Pro ultrawide

E in condizioni di scarsa illuminazione, il Vivo V15 Pro ha un prezzo leggermente migliore, sopprimendo il rumore dell'immagine un po 'meglio del View 20. I toni di colore sono un po' saturi, ma qui non c'è nulla di particolarmente offensivo.

Il flash posteriore migliora ulteriormente le cose e, mentre lo fa, mantiene al minimo le ombre dure ed elimina il rumore dell'immagine. Le tonalità della pelle sono mantenute naturali, dove all'immagine non vengono aggiunte tonalità di colore indesiderate.

La fotocamera selfie pop-up motorizzata f / 2.0 da 32 megapixel è più di un semplice espediente per stupire i tuoi amici; eccelle anche per la qualità dell'immagine. Le immagini catturate con la fotocamera frontale del V15 Pro sembrano naturali e impacchettate in molti dettagli, e in modalità ritratto con le funzioni di abbellimento disattivate, è abbastanza efficace per sfocare lo sfondo mantenendo i bordi dei volti puliti e ordinati.

Per quanto riguarda i video, va bene ma niente di speciale. V15 Pro registra fino a 4K a 30 fps e in 1080p o 720p fino a 60 fps. Senza l'inclusione di Electronic Image Stabilization (EIS) in 4K, non è stabile come View 20; non c'è modo di attivare / disattivare EIS, ma sembra funzionare quando si scatta a 1080p.

LEGGI SUCCESSIVO: Recensione Moto G6 Plus: un altro telefono cracking di Motorola

Recensione Live V15 Pro: verdetto

Nonostante le mie critiche, il Vivo V15 Pro non è un brutto telefono. Ha un set competente di fotocamere, un design accattivante e una batteria che ti durerà per un'intera giornata senza dover prendere un caricabatterie.

Tuttavia, lo smartphone di fascia media di Vivo si lascia andare attraverso alcune strane omissioni e prestazioni frustranti. Dato che attualmente questo telefono non è particolarmente facile da acquistare nel Italia, è difficile consigliarlo.

Consiglierei di scegliere il Honor View 20, il OnePlus 6T o il Xiaomi Mi 9 invece, tutto ciò supera il V15 Pro in quasi ogni singolo reparto e anche per soldi simili.

Vedi Offerta su amazon.it
Lingue
Spanish Bulgarian Greek Danish Italian Catalan Korean Latvian Lithuanian Deutsch Dutch Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Turkish French Hindi Croatian Czech Swedish Japanese